PRIMA GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA LATINA

In occasione di questa giornata, celebrata lo scorso 9 aprile, c’è chi ha ricostruito in classe l’etimologia di alcuni termini (1B e 2C), chi ha preso in esame le parole del ludus e della schola (1AL) o il lessico dell’amore (3BS), chi si è divertito a calcolare il proprio anno e giorno di nascita secondo il calendario degli antichi Romani (1LC), chi ha ascoltato e tradotto O fortuna dei Carmina Burana di Orff (1A) o letto lo Stabat Mater di Jacopone da Todi (2LC) riflettendo sull’importanza del latino medievale per la nascita dei volgari e della lingua italiana,

chi ha meditato su alcuni celebri aforismi in latino (1AS) o sui vizi e sulle virtù di ieri e di oggi (2BS), chi ha considerato la lingua latina delle epigrafi (2AS), chi si è confrontato con materiali prodotti dall’Associazione Italiana di Cultura Classica (3LC e 5LC) o con la poesia e la musica nella tradizione classica (3AS, 4AS, 5AS).

Nella varietà delle attività svolte, in modo unanime si è constatato quanto dobbiamo al latino, una lingua che, trasformandosi nel corso degli anni e attraversando civiltà diverse, è divenuta depositaria di secoli di cultura e continua a parlarci anche oggi: sta a noi avvicinarsi ad essa con curiosità e interesse, cercare di interrogarla per sentire la sua voce e comprenderla per coglierne il messaggio.

Informazioni aggiuntive

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la cookie policy nel footer del sito.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser.

EU Cookie Directive Module Information